A volte mi sembra di vedere negli occhi, guardando le  foto di alcune persone a cui (in qualche strano modo) voglio bene, il peso di enormi giuramenti fatti a se stessi.

Non è semplice fatica, fisica o emotiva, ma quasi uno scollamento tra ciò che si è scelto di essere per onorare un'appartenenza, un legame o una separazione, e ciò che si vorrebbe ancora diventare, e che forse non si potrà più essere.